Venerdì, 20 Gennaio 2023 15:41

Pres.Iervolino,Montefusco, Pinna e Petrazzuolo a Radio Marte

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il presidente della Salernitana, Danilo Iervolino, è intervenuto a Radio Marte in Marte Sport Live condotta da Dario Sarnataro:......

«Per me quello di domani è il derby del cuore, visto che in passato tifavo Napoli, prima di diventare presidente della Salernitana. E’ una sfida tra due città, due tifoserie edue presidenti che vogliono cercare sempre più di creare un ponte e alcune sinergie. Sono dispiaciuto e rammaricato che le tifoserie non si possono incontrare, avevo immaginato un terzo tempo a fine gara in cui i tifosi azzurri e salernitani andavamo a bere una bibita insieme. La partita sarà difficile, il Napoli esprime il più bel gioco d’Europa, ha tante possibilità offensive, ha un Osimhen catalizzatore e straordinario. Noi dovremmo giocarcela a testa alta, esprimendo un gioco coraggioso, in modo aggressivo anche se molto coperto, sfruttando quelle piccole occasioni che ci saranno concesse. Settimana intensa prima del derby? E’ stata una settimana ricca di tante cose, dal lato Napoli la gara con la Cremonese non ci dà nessuna indicazione, perché si tratta di quelle gare storte che capitano una volta su cento. Non ci illudiamo e quindi assolutamente non sottovaluteremo l’approccio del Napoli. Per quanto ci riguarda l’imbarcata di Bergamo ci ha ferito e scosso, è stata una grande mortificazione, per la mentalità, perché non abbiamo lottato, non c’è stato nessun ammonito, nessuno ci ha creduto. Questa situazione ha indotto la mia decisione di esonerare Nicola, ma le storie di calcio sono anche storie di uomini. Ci sono stati grandi chiarimenti, il tecnico mi ha richiesto ardentemente la fiducia, la squadra si è riunita, forse questo shock serviva a tutti per ritrovare fiducia e convinzione. Il calcio resta un gioco, niente drammi, è stata una scelta derivante da una fiducia ritrovata in un allenatore che la scorsa stagione ha compiuto un’impresa leggendaria. Lo striscione dei tifosi salernitani? I tifosi sono scossi, giusto che creino degli anticorpi o degli alert senza scendere in offese personali, per questo chiedere dignità alla squadra ci può stare. Non dobbiamo caricare questa gara in modo incredibile, il Napoli è una squadra fortissima e dovremmo fare i punti contro altre squadre, ma daremo tutto. Mai pensato, prima di prendere la Salernitana, assolutamente di acquistare il Napoli. Con De Laurentiis siamo molto amici, il Napoli è in mani ottime per raggiungere grandi risultati. Ad Aurelio gli dico e gli auguro di continuare la cavalcata verso lo scudetto, magari se ci lascia qualche punto… La Salernitana non ha espresso ancora tutto il potenziale, abbiamo iniziato male nel 2023. L’assenza di Kvaratskhelia? E’ un vantaggio perché è un grandissimo calciatore, ma il Napoli ha tanti campioni e chi subentra fa molto bene. Però anche noi abbiamo tanti assenti, Mazzocchi, Maggiore, Fazio ed altri. Il colpo Ochoa? E’ stata una grande intuizione del nostro direttore De Sanctis, è un portiere di incredibile personalità e valore, insieme con Sepe abbiamo un ottimo reparto portieri. Buono anche l’inserimento di Nicolussi Caviglia. Il divieto di trasferta? Rispetto le decisioni, ma penso che non ci sarebbero stati disordini, ed anzi sono convinto che le tifoserie si sarebbero riavvicinate, ci sono le condizioni per fare quadrato per dimostrare che la Campania, aspettando anche il Benevento in serie A, può fare tanto e fare cose di qualità restando uniti. Il mercato? In questo momento stiamo valutando qualche rinforzo anche a causa delle tante assenze che stiamo patendo: ci occorrono giocatori pronti subito. Demme? E’ un calciatore fortissimo, lo abbiamo valutato tempo fa ma in questo momento non è tra i nostri obiettivi».

 

Edmondo Pinna, giornalista del Corriere dello Sport, è intervenuto a Radio Marte in Marte Sport Live condotta da Dario Sarnataro: «La designazione di Chiffi non mi convince, non sono un suo estimatore. E’ comunque un internazionale, dunque non è stato designato un arbitro inesperto, ha fatto il derby dell’andata, in cui non espulse Theo Hernandez, non si può dire che sia un arbitro particolarmente coraggioso, tendenzialmente prova a gestire le partite e a non arbitrarle. Se si vuole gestire meglio che si faccia l’amministratore di condominio, l’arbitro deve decidere, ma è una mia opinione sulla tipologia di direttore di gara. Il Var va considerato un supporto e non un nemico degli arbitri, le chiamate dell’addetto al Var non devono essere interpretate come una sottolineatura degli errori dei colleghi. Chiffi secondo me, in definitiva, pur non facendo malissimo e un gestore per il derby di Salerno non so se è molto adatto. Magari ha ragione lui e tutto andrà per il meglio».

 

Enzo Montefusco, ex allenatore del Napoli, è intervenuto in Forza Napoli Sempre su Radio Marte, condotto da Gianluca Gifuni: «Non mi preoccuperei dell'assenza di Kvaratskhelia perché abbiamo sempre detto che quest'anno il Napoli ha una rosa super. Poi, secondo me, il Napoli è talmente più forte della Salernitana che non avrà difficoltà, se farà il Napoli non ci saranno problemi. Invece se si dovesse complicare la vita, come ha fatto con la Cremonese, allora puoi anche aspettarti delle brutte sorprese. Elmas? Il macedone è stato sempre criticato ma non ha mai giocato nel suo ruolo. Non lo vedo al posto di Kvara, come dovrebbe giocare domani, ma lo vedo come una mezz'ala. Perché corre, gioca, tecnicamente non è male, è migliorato moltissimo; dunque credo che il Napoli potrebbe anche far giocare qualcun altro in quel ruolo li. Elmas non ti può garantire la fantasia del georgiano però è un calciatore che sta facendo molto bene. Poi se Spalletti, che li vede tutti i giorni, dice che va bene Elmas al posto di Kvara ci dobbiamo fidare. Io metterei un altro giocatore, uno come Lozano. Non Raspadori perché credo che a sinistra abbia qualche difficoltà, l’ex Sassuolo dovrebbe sempre girare attorno alla prima punta. Osimhen? E’ cresciuto in tutto e fa la differenza. Credo sia tra gli attaccanti più forti in Italia e forse anche in Europa. Domani proprio lui potrebbe creare molti problemi alla difesa della Salernitana. Sono, piuttosto, d'accordo con Spalletti che non esclude un impiego contemporaneo dall’inizio di Simeone ed Osimhen, ma è chiaro che se giochi con le due punte devi cambiare anche il modo di giocare che ha il Napoli. Cioè dovresti fare un 4-4-2, cosa che Spalletti non ha mai provato. Sulla vicenda della panchina della Salernitana, io premetto che Nicola sta facendo un ottimo lavoro perché comunque è a 9 punti dalla terzultima e non mi pare che la Salernitana abbia una rosa talmente forte da poter fare di più. Il fatto che i giocatori hanno voluto il ritorno di Nicola è segno di grandissima fiducia dei giocatori nell'allenatore. Lui è tornato proprio perché i calciatori lo hanno voluto»

 

 

 

Antonio Petrazzuolo, direttore di Napoli Magazine, è intervenuto su Radio Marte in Marte Sport Live condotto da Dario Sarnataro: «Dopo l'uscita dalla Coppa Italia non si temono contraccolpi. Spalletti in conferenza? Mi è parso abbastanza consapevole della situazione. In conferenza stampa pesa bene le parole e non è sembrato preoccupato ma sereno. E’ chiaro che attende dai suoi una prova di carattere. E’ ovviamente dispiaciuto per l'assenza di Kvaratskhelia ma sa pure che può contare su Elmas, il suo fiore all'occhiello. L'assenza dei tifosi in trasferta dispiace eccome, si è detto a più riprese della necessità di avere lo stadio pieno in tutte le partite. Peccato. Lozano favorito su Politano? Al momento sì. Poi c'e' Osimhen che e' sempre una garanzia in attacco. La Coppa Italia è sfumata, ma questo non significa che ora si puo' lasciare terreno per strada in campionato, anzi».

Letto 58 volte
« Gennaio 2023 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Disclaimer

Alcune immagini presenti su questo sito sono attinte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione indirizzo e-mail, info@ilcuoreazzurro.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.
N. B. ilcuoreazzurro.it non è responsabile delle informazioni contenute in eventuali link che si riferiscano a collegamenti esterni.
La collaborazione viene accettata, ad insindacabile giudizio della direzione, a titolo completamente volontario e gratuito.

Mettiti in contatto

Indirizzo: Via G.Porzio, Isola G5 Centro Direzionale – 80143 Napoli

Tel: +39 338 3594920

Email: ainc1972@libero.it

Information

© CUORE AZZURRO All rights reserved P. IVA 08691361219 - Iscrizione al registro ROC n. 30299 - REA n. NA-978435 - Cookie Policy - Privacy Policy
Capo Redattore: Mario Passaretti
Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Napoli n. 91 del 05/12/2007
Direttore responsabile: Mario Passaretti
email redazionale: redazione@ilcuoreazzurro.it - - Cell. 3341387831