Venerdì, 11 Giugno 2021 14:11

Oggi a IlSognoNelCuore abbiamo intervistato: Antonio Di Gennaro; Angelo Fabiani.

Written by
Valuta questo articolo
(4 voti)

Oggi a IlSognoNelCuore abbiamo intervistato:
Antonio Di Gennaro;
Angelo Fabiani.
......

 

DI GENNARO
Rai, Di Gennaro a “Il Sogno Nel Cuore” su 1 Station Radio: “La forza della Nazionale è il gruppo, ci sono tanti calciatori di talento ma Roberto Mancini è riuscito ad assemblarli alla perfezione"

 

“L’Italia può arrivare fino in fondo. Questa Nazionale ha un’idea di gioco, sfrutta le caratteristiche dei suoi singoli, e hanno creato un grande gruppo. Hanno sempre dimostrato di comandare il gioco - queste le parole di Antonio Di Gennaro, ex calciatore e cronista Rai, ai microfoni de “Il Sogno Nel Cuore”, trasmissione condotta da Luca Cerchione in onda dal lunedì al venerdì dalle 12:00 alle 13:00 su 1 Station Radio -.

C’è stata una crescita importante, anche con la Repubblica Ceca, in amichevole, abbiamo visto una squadra che si divertiva, ed inoltre sono ben otto gare che non subiscono gol. C’è fiducia, dobbiamo arrivare minimo fra le prime quattro. La difesa è la chiave per vincere? Di solito vince chi subisce meno gol, anche nei campionati di club. Da verificare il dato delle ultime otto sfide con gare più importanti. La Turchia non è semplice da affrontare, è la nazionale più giovane ed è ricca di talenti, hanno fermato anche i favoriti dell’Europeo nel girone di qualificazione, la Francia. L’Italia ha dimostrato di potersela giocare con tutti, ricordo la partita con l’Olanda in cui li dominammo. Mancini è stato bravo a creare un entusiasmo che non c’era più, e quell’armonia anche fuori dal campo. Tutti hanno mostrato grande partecipazione e capacità di dare il proprio contributo, per il C.T. non è stato semplice scegliere. Anche i nuovi aggregati si inseriscono subito, perché c’è grande unione, Roberto è stato fondamentale in questo. Castrovilli? Pellegrini era in pre allarme, purtroppo sono situazioni che capitano, soprattutto in quest’anno particolare. Non ha disputato una stagione entusiasmante con la Fiorentina, magari l’essere stato chiamato può essere un fattore di autostima. Sensi poteva fare il vice Jorginho e anche la mezzala, ha fatto molto bene in Nazionale ed è stato difficile scegliere di sostituirlo. Da recuperare anche Verratti, ma Mancini può contare su ottimi sostituti. Qualche individualismo che può uscire fuori? Verratti, Insigne, Berardi, Jorginho, Spinazzola, sono i nomi che possono dare quel qualcosa in più. Siamo forti in tutti i reparti, l’insieme farà la differenza. Florenzi? Credo che inizialmente partirà da titolare”.

 

FABIANI
Salernitana, il direttore Fabiani a “Il Sogno Nel Cuore” su 1 Station Radio: “Lotito e Mezzaroma cercano un acquirente, ma i nostri legali stanno lavorando per far accettare alla Lega un blind trust”

 

“Non ci aspettavamo il campionato disputato, in corso d’opera ci siamo accorti che potevamo fare qualcosa di importante - queste le parole di Angelo Fabiani, diretto sportivo della Salernitana ai microfoni de “Il Sogno Nel Cuore”, trasmissione condotta da Luca Cerchione in onda dal lunedì al venerdì dalle 12:00 alle 13:00 su 1 Station Radio -. La proprietà ha dato mandato a dei legali dilavorare alla cessione, a stretto giro si troverà la soluzione migliore per la Salernitana. Si sono avvicinati diversi soggetti, ma probabilmente non erano i profili giusti, non hanno ben capito che la nostra società è solida, non troveranno il portafoglio vuoto. C’è bisogno di un imprenditore che continui il lavoro, il progetto tecnico in Serie A. Lotito sta chiedendo il valore esatto della Salernitana, il prezzo è congruo, nulla di più, non si vuole assolutamente speculare. Possibilità di non cedere? Ho letto su di un quotidiano che questo non è possibile, e allora mi chiedo come sia possibile che la Sampdoria vive in un blind trust? Una strada che si può percorrere è questa, tutelando sia la Lega che il club, ma ci vuole tempo. Ciò che va fatto è liberarsi da questo equivoco, è assurdo che un parente non possa avere la stessa società di un altro suo familiare. Non c'è bisogno di essere imparentati per fare imbrogli. I nostri legali stanno lavorando per far accettare questa soluzione alla Lega. I tifosi devono stare tranquilli: anche se dovessimo venderla, la nuova proprietà darebbe continuità ai risultati raggiunti.Europei? Ogni partita ha il suo coefficiente di difficoltà, il lavoro di Mancini è stato molto buono, ora bisogna confermare quanto fatto fino ad oggi. Mi auguro che si arrivi più in alto possibile. Castori? Nel suo contratto era presente una clausola che prevedeva il rinnovo automatico in caso di promozione in A. Tutino? Aspetterà la risoluzione della comproprietà e andrà sul mercato”.

 

 

Letto 99 volte