Domenica, 01 Marzo 2020 13:08

Napoli – Torino … il giorno dopo

Written by
Valuta questo articolo
(1 Voto)

Al San paolo ieri sera si sono affrontati il Napoli ed il Torino.

 

La squadra partenopea è lanciata oramai ad una rincorsa verso un posto in Europa per il prossimo anno, e intende mettersi alla finestra attendendo un possibile rallentamento della Rome e dell'Atalanta per cercare di acciuffare in extremis la partecipazione alla Champions League 2020/21.

Il Torino invece è alla ricerca dei primi punti dell'era Longo, dopo l'esonero di Walter Mazzarri.

I primi minuti del primo tempo hanno visto la squadra granata protagonista di un paio di azioni pericolose in area campana.

Poi però il Napoli ha preso il sopravvento e ha organizzato trame di gioco veloci e divertenti, collezionando svariate azioni che avrebbe potuto portare in rete, sopratutto con il capitano Insigne.

Invece il vantaggio azzurro vedeva protagonista un difensore, il greco Kostas Manolas che , di testa , trasformava prepotentemente in gol un assit su punizione del 24 azzurro.

 

Il secondo tempo si svolgeva sulla falsariga del primo, con il Napoli che macinava gioco e sciupava azioni pericolose.

Però a circa 15 minuti dalla fine , finalmente gli azzurri raddoppiavano con Di Lorenzo, al suo primo gol al San Paolo, su pregevole assit di dries Mertens, che era da poco subentrato a Milik.

 

In pieno recupero, quando la partita sembrava saldamente in mano ai napoletani, il solito svarione difensivo , permetteva ad Edera di portare il Torino sul 2-1 . Ma comunque era oramai troppo tardi per ipotizzare una clamorosa rimonte : Napoli 2 – Torino 1.

In questa partita è da rimarcare le buone prove di Lobotka, che non può essere considerato solo una riserva di Demme , bensì un vero e proprio titolare, di Manolas e Maksimovic, facendo eccezione per la “dormita” sul gol dei granata e del solito Di Lorenzo, autore del gol della sicurezza.

Non ha ancora convinto a pieno Matteo Politano, ma sicuramente mister Gattuso , suo estimatore, riuscirà nell'intento di riportarlo ai fasti di quando giocava nel Sassuolo.

 

Dopo aver chiuso la pratica Torino, ora pensiero e cuore alla semifinale di Coppa Italia di giovedì contro l'Inter che potrebbe sancire l'accesso alla finale del torneo, da giocare a Milano nel mese di maggio.

Letto 161 volte
Altre News in questa categoria: « Napoli-Torino: top&flop Mertens è per sempre! »