Martedì, 18 Giugno 2024 16:03

MASSIMILIANO ESPOSITO: calciatore e allenatore col cuore e la passione come stile di vita.

Scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)

Semplice, legato ai valori di un tempo. Un allenatore di calcio ma anche maestro di vita per i suoi allievi.
Si potrebbe sintetizzare così la persona di Massimiliano Esposito, ex calciatore che ha vestito anche la maglia del Napoli ed oggi allenatore e patron della Sacra Famiglia Polisportiva, una storica società di calcio dilettantistico di Padova.
Una chiacchierata interessante da cui nascono tanti spunti di riflessione: dall'evoluzione del calcio alla funzione educativa dello sport più popolare del mondo.

-Ciao Massimiliano. Innanzitutto grazie per la disponibilità. Vorrei farti subito una domanda che molti appassionati di calcio si pongono. Tu hai giocato in tutte le categorie, a cavallo tra gli anni '90 e i 2000. Ecco, a tal proposito, com' è cambiato il calcio rispetto a ieri? -

- Ciao, grazie a te per questa intervista.
Beh,l'evolversi delle cose è naturale.L' evoluzione può essere positiva o negativa. In questo caso io penso che il calcio si sia evoluto in negativo. C'è meno tecnica, le bandiere, quei calciatori legati ad un club quasi non esistono più. Il calcio si è adattato alla digitalizzazione sempre più incalzante e la tecnologia ne influenza anche le emozioni. Un giocatore non può aspettare 5 minuti per esultare o meno o per una decisione arbitrale. Mi riferisco in questo caso al var che andrebbe migliorato sotto certi aspetti. Penso quindi che il calcio che ho vissuto io era piu bello.

- A proposito di emozioni, qual è il ricordo più bello che hai come calciatore?

- Di ricordi ne ho tanti, con tutte le squadre con cui ho giocato. Sicuramente sono più legato alla Reggiana e al Napoli. La prima ha segnato il mio esordio in serie A oltre ad avere realizzato com la maglia dei granata quel gol decisivo per la salvezza che proprio quest'anno abbiamo festeggiato in occasione dei trent' anni da quella storica impresa di San Siro. Il Napoli è la squadra della mia città, quella per cui tifo e indossarne la maglia ha ovviamente un significato speciale. -

- L'esperienza col Beach Soccer nel quale sei stato molto attivo come calciatore, ottenendo premi importanti, la coppa Italia col Lignano Sabbiadoro nel 2008 e la medaglia d'argento con la nazionale italiana ai mondiali dello stesso anno, e l'incarico di player - manager, cosa ti ha lasciato? -

- Il Beach Soccer è stata un'esperienza importante che mi ha formato soprattutto come allenatore .
Ricoprendo l'incarico di ct ho avuto la possibilità di capire gli aspetti gestionali di un gruppo: la capacità di creare un ambiente educativo, di sostegno e rispetto reciproco, di sapersi relazionalre con gli altri, una comunicazione efficace e l'assumersi responsabilità verso un gruppo. Tutte cose che da calciatore non conosci.-

- Come allenatore, cosa diresti ai ragazzi delle scuole calcio che inseguono il sogno di diventare calciatori?

- Innanzitutto di divertirsi senza pensare ad un punto di arrivo, non ascoltare il giudizio degli altri, di mettere sempre al primo posto la passione e la volontà di fare bene.
I ragazzi di oggi hanno la fortuna di giocare su campi sintetici di qualità che permettono e facilitano il miglioramento della tecnica e quindi di crescere in ambienti funzionali allo sviluppo delle singole qualità.
L'importante è la volontà di andare avanti, lavorando e senza farsi condizionare dalla velocità dei tempi che spesso brucia le tappe. Il talento esce fuori gradualmente ma non bisogna mai dimenticare che alla base c'è sempre il divertimento. -

- Una funzione educativa dunque del calcio, in virtù di quegli aspetti che mai come oggi hanno bisogno di essere valorizzati nei giovani?-

- Esattamente. È questa la base. Io faccio l' allenatore per passione e mi piace trasmettere ai miei allievi quei valori di vita che secondo me sono fondamentali nella crescita personale e professionale. I giovani hanno bisogno di stimoli positivi, di scoprire e valorizzare concetti quali empatia, leadership, comunicazione e spirito di sacrificio. -

- Come ultima domanda ti chiedo cosa ne pensi dell'era Conte a Napoli e dopo la stagione deludente post scudetto, cosa consigli ai tifosi?

- Penso che Conte sia l'allenatore giusto, per capacità gestionali, per il polso che ha e per la sua dedizione al lavoro sul campo.
Magari quest'anno sarà di ricostruzione e quindi bisogna avere pazienza, ma penso che De Laurentiis abbia fatto la scelta giusta e nel giro di qualche anno il Napoli possa aprire un ciclo importante.
Ai tifosi perciò dico di stare tranquilli. Di avere pazienza e confidare nel lavoro di un bravo allenatore come Conte. -

Letto 528 volte
Lina Parolisi

Nata a Napoli il 10/06/1982,grande appassionata del calcio e soprattutto del Napoli. Collaboratrice del sito www.ilcuoreazzurro.it

« Luglio 2024 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

Disclaimer

Alcune immagini presenti su questo sito sono attinte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione indirizzo e-mail, info@ilcuoreazzurro.it che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.
N. B. ilcuoreazzurro.it non è responsabile delle informazioni contenute in eventuali link che si riferiscano a collegamenti esterni.
La collaborazione viene accettata, ad insindacabile giudizio della direzione, a titolo completamente volontario e gratuito.

Mettiti in contatto

Indirizzo: Via G.Porzio, Isola G5 Centro Direzionale – 80143 Napoli

Tel: +39 338 3594920

Email: ainc1972@libero.it

Information

© CUORE AZZURRO All rights reserved P. IVA 08691361219 - Iscrizione al registro ROC n. 30299 - REA n. NA-978435 - Cookie Policy - Privacy Policy
Capo Redattore: Mario Passaretti
Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Napoli n. 91 del 05/12/2007
Direttore responsabile: Mario Passaretti
email redazionale: redazione@ilcuoreazzurro.it - - Cell. 3341387831