Domenica, 10 Gennaio 2021 18:03

La pagella di Udinese-Napoli

Written by
Valuta questo articolo
(5 voti)

Un Napoli disorientato espugna il Dacia Arena con tanta sofferenza e una prestazione sottotono.

 

Meret 6,5; Poco reattivo sul retro passaggio di Rahmani, si fa trovare preparato nei tre tiri nello specchio della porta degli attaccanti friulani.

Di Lorenzo 6; Parte da esterno e mette un paio di cross interessanti sopratutto quello sul colpo di testa di Lozano, nela ripresa un po in sofferenza nel finale, tra i meno peggio.

Manolas sv

Rahmani 4; Forse la prima da titolare gli fa cattivi scherzi, errore clamoroso sul retropassaggio lento che regala il pareggio a Lasagna, un altro paio di errori che lo finiscono di disorientrare, brutta prestazione ma credo che non sia questo il vero Rahmani

Hysaj 5; Rientro da titolare sulla fascia che non predilige, tanta volontà ma brutta prestazione.

Bakayoko 6,5; Solita partita nel lavoro oscuro, un punto in più per il gol vittoria nel finale.

Fabian Ruiz 5,5; Cerca di mettere un po di qualità a un centrocampo che lui non predilige ma non ci riesce, partita sottotono.

Zielinski 5; Anonima partita del polacco, ancora una volta manca quella contuinità che tutti noi aspettiamo.

Lozano 6,5; Causa il calcio di rigore trasformato da Insigne, Musso gli nega il gol su un grandissimo colpo di testa in tuffo, una spina nel fianco di Samir, senza dubbio il migliore in campo.

Petagna 5; Tanta volontà, servito poco e male.

Insigne 4,5; Fallisce un gol dopo pochi minuti lisciando il pallone in area, trasforma il rigore del momentaneo vantaggio azzurro, nella ripresa fallisce almeno altri tre gol di cui uno davvero clamoroso, tra Spezia e Udinese abbiamo forse visto il peggior Insigne della gestione Gattuso sopratutto sotto porta.

Maksimovic 5; Sfiora un gol con un tacco, spesso a vuoto su De Paul e company

Mario Rui 6; Bellissima la punizione sul gol vittoria di Bakayoko.

Elmas 4,5 - Llorente 5 -  Demme sv

Gattuso 5 ; Ancora un Napoli confusionario che va in panico alla prima difficoltà,la sua squadra fa poco movimento senza palla e spesso i portatori di palla non trovano compagni liberi per passargli la palla.

 

 

Letto 267 volte