Lunedì, 17 Febbraio 2020 13:52

Cagliari-Napoli.... il giorno dopo

Written by
Valuta questo articolo
(2 voti)

Ieri sera si sono affrontate le squadre del Cagliari e del Napoli in un incontro pieno di significati.

 

Da un lato il Cagliari in crisi di risultati e di gioco, dall’altro un Napoli reduce da risultati altalenanti.

 

Il primo tempo ha visto un Napoli sornione che ha subito dato l’impressione di una squadra solida, senza fronzoli con in mente l’obiettivo di portare a casa il risultato.

Gattuso rinunciava a Koulibaly , ripresentando la coppia Manolas Maksimovic che bene aveva fatto nella partita con l’Inter. Inoltre confermava Elmas al posto di Insigne e Fabian a centrocampo.

Il primo tempo si chiudeva senza grandi emozioni.

 

Il secondo tempo presentava lo stesso tema del primo con un Cagliari che non impensieriva mai la difesa partenopea e con la squadra campana padrona del campo anche se senza presentare azioni particolarmente pericolose.

 

Ma il Napoli al centro dell’attacco aveva un certo Dries Mertens , che intorno al 70 minuto, offriva un saggio delle sue potenzialità violando la rete dei sardi con uno splendido tiro a giro che beffava Cragno,

 

Si susseguivano diversi cambi ma nulla cambiava e non si modificava nemmeno il risultato : il Napoli si portava a casa i tre preziosi punti.

 

Vittoria molto importante che rilancia la squadra partenopea alla conquista di un posto in Europa.

Ciò che è stato maggiormente evidente in questa partita è stata la condizione atletica dei napoletani. Infatti , pur avendo giocato mercoledì una semifinale di Coppa Italia a Milano contro l’Inter, sostenevano un ottimo ritmo per tutti i 90 minuti.

 

Ora il prossimo obiettivo è vincere a Brescia venerdì sera.

Letto 611 volte